INTERNI

Contrasto, una luce forte illumina i particolari e le pose consapevoli e conturbanti di donne dagli sguardi emblematici. Tappezzeria, divani, tavoli usati e riusati, il motel è il simbolo di un posto di transito, di un non-luogo. Lo spazio è inteso sia come esperienza fugace sia come presenza viva, è il punto di vista spostato dal centro a rimarcare una presa di distanza dallo spazio che diventa precario, di passaggio e per un individualismo solitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *