Valeria S. Lombardi

di Valeria S. Lombardi (2009)

Un’incalcolabile virtuosismo palpabilmente giocato da abilità pittorica ed una scelta innovativa del supporto materico :così si sviluppa, nasce e si sprigiona l’arte figurativa di Alessandro Mangione. Un’arte che è bella a vedersi, a starci accanto percependo quasi un’interiore vissuto. Momenti spesi e sospesi di un vissuto quotidiano e meditativo che incantano e subliminano il fruitore. Traspare talvolta un’abilità pittorica che tocca corde vicine all’Iperrealismo. Si denota la passione, l’abilità a trasmetterci immagini da così tanto tempo ricercate. Si guardino opere quali “Eva” o “Camera 106″per comprendere appieno quanto appena enunciato e quanto questo giovane artista sia in grado di proporci. Un preludio al farsi, al divenire ancora più grande come artista.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *